Comune di Campiglia Marittima (LI)

La newsletter degli eventi di oggi. N 157.

guida alla ricerca
Ricerca assistita
Mentre digiti nella casella di ricerca la funzione di completamento automatico ti offre diverse soluzioni di ricerca
Media bordo
Veduta di Campiglia
Logo Comune di Campiglia Marittima
Notizie - Notizie ed Eventi del 2015
Home » Documentazione » Notizie » Notizie ed Eventi del 2015
media_bianco 4x4
sab 28 nov, 2015

Stemma Campiglia 1
La newsletter degli eventi di oggi. N 157.

“Il Comune Eventi” newsletter n. 157  di sabato 28 novembre 2015

 Consulta il sito www.valdicorniaturismo.it

 MARE DIVINO

Nei giorni 28 e 29 novembre si svolgerà la sesta edizione della manifestazione MareDiVino, evento istituzionale di promozione e conoscenza dei vini della Costa degli Etruschi e delle Isole livornesi e occasione  per conoscere la migliore produzione enologica del territorio. Tante le novità per questa edizione 2015, a cominciare dalla conferma della presenza di C'è Olio e Olio, mostra mercato di olio extravergine della Provincia di Livorno, per poi passare alla creazione di uno spazio dedicato ai Ristoratori ed all’Enoturismo. L'iniziativa è promossa da Fisar delegazione di Livorno, Comune e Provincia di Livorno, Slow Food Livorno, in collaborazione con Vetrina Toscana e con il contributo della Camera di Commercio di Livorno. Ha ricevuto il patrocinio della Regione Toscana, Comune di Campiglia Marittima, Comune di Collesalvetti, Comune di Suvereto. I nuovi partner della manifestazione sono Il Movimento Turismo del Vino Toscana, l’Ordine degli Agronomi, e il Consorzio dell’Olio Toscano. Per maggiori info: www.maredivino.it

 

CULTURA

 

STOP AD OGNI VIOLENZA: FLASH MOB NELLA ZONA BLU OGGI ALLE 11:00

 Stop ad ogni violenza, è il titolo dell’iniziativa che il comune di Campiglia mette in campo per oggi, sabato 28 novembre alle 11.00,  dopo che era stata rinviata per maltempo mercoledì scorso in occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Ma non si farà riferimento solo alla violenza sulle donne e al femminicidio perché i recenti attentati di Parigi, di Beirut, del Mali, dell’aereo russo nel Sinai rappresentano un’escalation che deve far riflettere sul fatto che nessuna violenza può essere tollerabile. L’invito è a ritrovarsi per dar vita a un flash mob nella zona blu di via Indipendenza a Venturina Terme sabato 28 novembre alle 11, dove anche alle attività commerciali è stato chiesto attraverso l’affissione della locandina che evidenza il fiocco nero, simbolo del lutto e della protesta contro ogni tipo di violenza. Afferma l’assessora alle politiche sociali Alberta Ticciati : “L'Amministrazione Comunale vuole trasformare questa ricorrenza in una giornata contro la violenza di ogni forma e tipo, di ogni natura e colore, quanto mai importante e necessario in un mondo dove libertà, rispetto e pace sembrano dover essere riconquistate ogni giorno. Manifestiamo insieme il nostro amore per la democrazia e la pace, per dire e ribadire con forza ‪no alla violenza”.

 

UNA CONFERENZA PER CONOSCERE L'ARCHIVIO DELL'OSPEDALE DI CAMPIGLIA, APPENA RIORDINATO

Nell'ambito della rassegna “Archivi aperti” sabato  28 novembre alle 11.00 si terrà la conferenza “Il recupero delle carte dell’Archivio Storico dell’Ospedale di Campiglia Marittima” che illustrerà il lavoro di riordino e inventariazione dei documenti d’archivio curato dalle dott.sse Agnese Lorenzini e Graziana Alagna, che è stato possibile grazie al contributo della Fondazione Livorno, da anni attenta alle realtà culturali del territorio e partner dell’amministrazione comunale nella valorizzazione del patrimonio culturale. Per la Fondazione sarà presente il dott. Fabio Serini e per il comune di Campiglia Marittima il vicesindaco Jacopo Bertocchi e il direttore delle biblioteche comunali Paolo Volpini. L'evento si terrà nella sala dei matrimoni del Palazzo Pretorio, edificio nel quale ha sede l’archivio Storico e dove si trova anche il fondo proveniente dall'ex ospedale. Fino al 30 novembre sarà aperta, sempre in archivio, la mostra dedicata alla sezione dell’Archivio dell’Ospedale di Campiglia Marittima, originariamente denominato Ospedale di Maremma. Per un  tour virtuale è possibile accedere alla pagina Facebook dell'Archivio Storico all'indirizzo https://www.facebook.com/archivio.storico.campigliamarittima/?fref=ts . Info: Archivio storico comunale di Campiglia Marittima, Palazzo Pretorio, Piazza A. Lotti - Campiglia Marittima Tel. 0565 838470. palazzopretorio@comune.campigliamarittima.li.it. Orario di apertura al pubblico: martedì, mercoledì venerdì e 1° e 3° sabato del mese dalle 10:15 alle 13:15 e dalle 14.00 alle 18:30.

AL VIA LA QUARTA EDIZIONE DELLA FIERA DEL LIBRO E DELLA CREATIVITA’

Fiera del libro e della creatività, la quarta edizione si svolgerà nell’area fieristica di Venturina Terme il 28 e 29 novembre (ore 10.00-20.00) ed ha come obiettivo quello di accompagnare i propri visitatori dalla teoria alla pratica. Insomma il libro non solo come testo letterario, come saggio o manuale di discipline classiche, ma anche come strumento che ci accompagna nelle nostre attività del tempo libero per dar sfogo alla fantasia e al saper fare. Dai manuali di cucina a quelli di bricolage, dai libri e riviste di lavori di ricamo cucito e tanto altro ancora, la fiera si propone al vasto pubblico dell’hobbistica e delle professioni creative perché chi ha le cosiddette “mani d’oro” può trasformare la sua passione in un lavoro. E poi anche quest’anno si potrà imparare a realizzare i libri stessi, con tante tecniche diverse oltre che con le parole. La fiera è un campo d’incontro tra tutto ciò che ruota attorno al libro, un infinito caleidoscopio di attività, dalla teoria alla pratica appunto, che aspetta tanti appassionati e semplici utenti positivamente curiosi sabato 28 e domenica 29 novembre, con ingresso libero nei padiglioni fieristici di Venturina Terme. Nella fiera si intrecciano stand di case editrici e di oggettistica per le varie realizzazioni, il tutto in connessione con presentazione di libri, lavoratori, concorsi, mostre, incontri. Si parte sabato mattina alle 10, con orario continuato fino alle 20.00 e la domenica stesso orario, sempre con ingresso gratuito. Tra le molte iniziative da segnalare lo scambio di libri, ovvero il bookcrossing, grazie al quale tutti coloro che legano la passione per la lettura e per i libri alla passione per la condivisione delle risorse e dei saperi, potranno recarsi entrambi i giorni di fiera alle 17,00 nel "piccolo caffè letterario" PAD. F, prendere un tea o un caffè, scambiare libri, commenti su di essi, esperienze, cercare e trovare un libro perduto o raro, leggere insieme. Tra i testimonial di un particolare tipo di creatività, quella musicale, sarà presente con una grande stand e laboratori la Scuola di Musica della Filarmonica Mascagni di Venturina Terme. Ma anche la continuità ha un suo peso e torma il premio SEFI per la buona scrittura in collaborazione con il Giornale "Il Tirreno" . Il bando era stato diffuso qualche tempo fa e numerose sono state le adesioni, in fiera quindi è fissata per il 29 novembre alle ore 16,00, nella Sala Conferenze SEFI, la premiazione del miglior racconto. Il Tirreno pubblicherà il racconto dichiarato vincitore dall’apposita giuria. Poi ci sono i due Concorsi,  Scrittori in erba e Siamo tutti pittori, dedicati agli studenti delle scuole medie, tema di quest’anno: il viaggio; e come sempre l’anima di questa attività è la Biblioteca comunale dei Ragazzi che si dedica in modo specifico alle attività didattiche. Grande spazio anche alla biblioteca comunale Fucini con i suoi numerosi servizi per la lettura e la cultura. Tutte le opere saranno esposte nei padiglioni fieristici e i vincitori avranno in premio materiali didattici grazie agli sponsor che destinano allo scopo una somma finalizzata all’acquisto. L’evento è stato presentato in una conferenza stampa alla quale hanno partecipato il vicesindaco Jacopo Bertocchi, il presidente Sefi Leonardo Carolini e la responsabile organizzativa Sefi patrizia Gambelli che ha illustrato il programma nei dettagli. Carolini ha espresso soddisfazione per le adesioni ricevute e Bertocchi ha sottolineato l’importanza che la fiera riesca a coinvolgere in modo attivo tante persone, ha poi segnalato l’evento dedicato al ricordo della Scrittrice Silvia Bonucci che chiuderà le presentazioni e che sarà l’occasione, attraverso il romanzo che parla della val di Cornia, di riflettere sulle vicende e le trasformazioni del mondo rurale e industriale locale nel XX secolo.

INCONTRO PER RICORDARE LA SCRITTRICE SILVIA BONUCCI ATTRAVERSO IL SUO ROMANZO "GLI ULTIMI FIGLI"

Il 28 maggio 2015 la scrittrice Silvia Bonucci perdeva tragicamente la vita in un incidente sulla strada geodetica della Val di Cornia, vicino al mare e poco distante dalla sua casa di campagna e dalla gente che amava, dove manteneva salde radici pur vivendo a Parigi e poi a Roma. A sei mesi da questa dolorosa perdita il comune di Campiglia Marittima inserisce un’iniziativa in ricordo di Silvia Bonucci nell’ambito della quarta Fiera del Libro e della Creatività, sabato 28 novembre alle 18.00 nella sala Sefi a Venturina Terme. L’evento si articolerà attraverso interventi, testimonianze e letture intorno al suo secondo romanzo, Gli ultimi figli, che uscì per i tipi dell’editore Avagliano nel 2006 e fu candidato al premio Strega nel 2007. Si tratta di un libro ambientato nella Val di Cornia del 900 che descrive le trasformazioni sociali ed economiche del territorio tramite la storia di una famiglia di origine contadina. Interverranno Jacopo Bertocchi, vicesindaco e assessore alla Cultura del Comune di Campiglia Marittima, Nicola Bonucci, fratello della scrittrice. A seguire le testimonianze di Gianfranco Benedettini, Francesco Pancho Pardi, Lara Redditi, Giorgio Romualdi, Daniele Toncelli, ricordi del pubblico e infine la lettura di alcuni passi del romanzo a cura dell’attrice Antonella Rossi. “Un’iniziativa importante per ricordare la scrittrice Silvia Bonucci – dichiara l’assessore Jacopo Bertocchi – la vogliamo ricordare in modo semplice ma autentico e profondo, così come era il suo modo di essere e di operare. Un ringraziamento alla famiglia e al fratello Nicola per aver voluto condividere con la gente del nostro territorio questa iniziativa. L’inserimento nell’ambito della fiera del libro è parso all’amministrazione comunale un contesto significativo, abbiamo però voluto creare un evento con una propria riconoscibilità perché è qualcosa di diverso dalla presentazione di un libro”. Il romanzo Gli ultimi figli può essere considerato l'affresco sociale di un'epoca nel passaggio dal mondo rurale al mondo industriale in Val di Cornia. Un possibile spunto di riflessione sul come eravamo, sui cambiamenti del territorio, sulla sua attuale identità e sulle prospettive. Silvia Bonucci, in questo suo secondo romanzo, racconta la storia di una famiglia e i cambiamenti sociali che emergono, basandosi sulla sua conoscenza personale e su una ricca documentazione raccolta durante la stesura. L'editore è Avagliano. La copertina riproduce un quadro di Daniele Toncelli che sintetizza pittoricamente l'ambiente in cui è ambientato il romanzo. Il libro sarà disponibile alla Fiera del Libro e della Creatività organizzata da Sefi Srl, la partecipata del comune di Campiglia, ed il ricavato sarà devoluto dalla famiglia Bonucci in beneficenza alla Consulta del Sociale di Campiglia Marittima.

 

 

 

INTRATTENIMENTO

ALLA SALA DELLA MUSICA SI BALLA CON L'ORCHESTRA

Alla Sala della Musica di Venturina Terme gestita dalla Filarmonica P. Mascagni, in Via della Corniaccia 2, ogni sabato sera ballo con orchestra. Ecco i prossimi appuntamenti:  - 28 novembre 2015 Orchestra Spettacolo FRANCESCO FALASCHI. www.filarmonicamascagni.it

PROVE D'ORCHESTRA E APERICENADomenica 29 novembre alle 18.00 prove d'orchestra aperte della Filarmonica Mascagni alla Sala della Musica in Via della Corniaccia 2, Venturina Terme. A seguire Apericena e serata promozionale a sostegno dell'associazione bandistica. Ingresso libero.

 

NEI DINTORNI

 

NEI PARCHI DELLA VAL DI CORNIA

Per informazioni e prenotazioni degli eventi: Ufficio informazioni Parchi Val di Cornia, Tel. 0565 226445 – fax 0565 226521 – email prenotazioni@parchivaldicornia.it – www.parchivaldicornia.it

 

 

SALUTE E SANITA'

 

AMBULATORI E PREVENZIONE GRATUITA ALLA MISERICORDIA DI CAMPIGLIA

Al poliambulatorio in via Portelli è attivo dal lunedì al venerdì con orario 10.30-12.00 il servizio gratuito di Primo soccorso "medico in sede" + defibrillatore DAE medico con il dott. Giovanni Ceccarelli Medicina interna - medicazioni, iniezioni, controllo pressione arteriosa. Il centro offre una serie di specialistiche ambulatoriali e ospita lo studio di alcuni medici di famiglia. Tel: 0565 837064 Orari, specialistiche, prezzi e prenotazioni sono consultabili sul sito http://www.misericordiacampigliamarittima.it

DA VISITARE A CAMPIGLIA MARITTIMA E VENTURINA TERME

 

QR CODE: IL QUADRATO CHE SI LEGGE CON LO SMARTPHONE PER CONOSCERE LA CITTA'

Con il tuo smartphone, tablet, I-phone e I-pad puoi girare per le vie del centro storico di Campiglia M.ma ed avere informazioni approfondite su storia e caratteristiche del monumenti grazie al progetto QR. In piazza della Repubblica si trova la mappa del quadro d'insieme dei monumenti contrassegnati dai codici, come ad esempio il Palazzo pretorio e la porta a Mare. Il sito dei QR http://www.vacanze-campiglia.com

Campiglia è anche sui Qr del progetto "Luoghi della memoria" a cura dell'Istoreco Livorno istorecolivorno-ldm.it/campiglia1

 

ARCHIVIO STORICO

Conservato nel Palazzo Pretorio che è uno dei poli culturali di maggior prestigio del comune di Campiglia, l’archivio rappresenta la fonte primaria da cui attingere le informazioni per la ricerca storica non solo su Campiglia, ma su un territorio che dalla Toscana si allarga in Italia, tanto è ricco il materiale disponibile. Grazie all’inventario on line nel sistema Opac livornese, l’archivio può essere agevolmente consultato anche dai non specialisti e quindi porsi proprio come patrimonio effettivamente comune. L'archivio storico preunitario di Campiglia, in seguito al riordino effettuato, risulta composto da oltre 500 unità archivistiche e abbraccia un arco di tempo che va dal 1471 al 1865. Si hanno poi altri fondi, come quello della Compagnia della Madonna e quello dell’Ospedale di Maremma che saranno oggetto di un successivo riordino. Prenotazioni, visite e informazioni: Tel. 0565 838470 il Martedì, mercoledì venerdì: 09:15 - 13:15; 14:00-18:30. Primo e terzo sabato del mese: 09:15 - 13:15; 14:00-18:30. Info: palazzopretorio@comune.campigliamarittima.li.it

 

MOSTRA MUSEO PERMANENTE CARLO GUARNIERI

La Mostra Museo Permanente Carlo Guarnieri (xilografo e pittore nato a Campiglia M.ma il 23 ottobre del 1892 e morto a Grosseto nel 1988) frutto di un’importante donazione della famiglia, è collocata nel Palazzo Pretorio e si raggiunge dall’ingresso in piazza Angelo Lotti. L’esposizione si articola in cinque sale e comprende 61 opere di cui 36 xilografie e le relative matrici, 7 studi e disegni e 18 dipinti. Si tratta di un patrimonio importante che spazia per tutto l’arco creativo dell’artista che da ragazzo fino agli ultimi giorni di vita lavorò con immutata passione e trasporto. Questa passione che sprigiona evidentemente anche da una semplice osservazione delle opere del maestro, è il fulcro attorno al quale si sviluppa il senso della mostra la quale, al di là del celebrativo e del giusto riconoscimento del paese natale a un suo figlio illustre, pone le basi per lo sviluppo di un dialogo con il mondo dell'ar te che abbraccia le esperienze già avviate con l’Accademia di Belle Arti di Firenze e altre iniziative che potranno giunge in seguito. Orari di apertura e visite guidate (su prenotazione). Prenotazioni, visite e informazioni: Tel. 0565 838470 il Martedì, mercoledì venerdì: 09:15 - 13:15; 14:00-18:30. Primo e terzo sabato del mese: 09:15 - 13:15; 14:00-18:30. Su Carlo Guarnieri visita il sito www.carloguarnieri.com

 

PERCORSO STORICO ARTISTICO DIDATTICO "UNA VIA, UN NOME, UN RITRATTO"

Nel centro storico di Campiglia. "Una via, un nome, un ritratto parte dalla Porta Pozzolungo (piazza Andreoni),". L’opera consiste nel percorso artistico didattico inserito nel più ampio contesto del progetto “CampigliAccademia” e realizzato dagli studenti dell’Accademia di Belle Arti di Firenze sotto la guida del professore di pittura Saverio Vinciguerra. Il progetto comprende la realizzazione di ritratti (ne sono già stati fatti 10) con la tecnica del “buon fresco” su tondo di diametro di 45 cm racchiuso da una cornice in coccio pesto modanata. I dipinti ritraggono i personaggi ai quali sono intitolate le vie del centro storico di Campiglia e sono collocati sotto alle targhe toponomastiche o alle lapidi commemorative. Il percorso che ha ottenuto un contributo della Banca di Credito Cooperativo di Castagneto Carducci, è stato individuato e realizzato con la collaborazione di Gianfranco Benedettini, comprende personalità tra ‘800 e ‘900 che hanno partecipato al processo di unificazione nazionale e all’accrescimento culturale e sociale del Paese: Bruno Buozzi, Camillo Cavour, Isidoro Falchi, Francesco Ferrer, Renato Fucini, Pietro Gori, Carlo Guarnieri, Goffredo Mameli, Martiri di Via Fani, Giuseppe Mazzini.

 

PIEVE DI SAN GIOVANNI

La pieve del XII secolo ha un impianto romanico ad una navata con abside e transetto. Si trova sulla collina del cimitero, poco fuori dal centro storico. La costruzione in pietra calcarea grigia realizzata con blocchi regolari è valorizzata da fregi e bassorilievi su pietra bianca, e dai portali sovrastati da archi bicromi ricorrenti negli edifici sacri e civili dell'epoca (ne sono testimonianza gli stessi archi del Palazzo Pretorio). Notizie Storiche. La Pieve di S. Giovanni fu costruita intorno al 1173 su un colle prospiciente Campiglia. Posta all’esterno delle mura, rispose probabilmente alle esigenze dettate dall’incremento demografico sostituendo nelle funzioni una precedente chiesa battesimale situata, secondo quanto è ipotizzabile dalle fonti d’archivio, nei pressi dell’attuale Cafaggio. Le caratteristiche architettoniche rimandano a modelli di ascendenza classica propri dell’architettura pisana della fine dell’X I e del XII secolo, come testimoniano i due piccoli portali, uno della facciata e l'altro del fianco nord. Quest’ultimo portale è caratterizzato dall’architrave costituito da un unico blocco marmoreo bianco con scene di caccia al cinghiale. In una parete esterna del transetto settentrionale è visibile un’iscrizione incisa sulla pietra, al di sotto della copertura, che riporta la celebre frase di natura palindroma “Sator arepo tenet opera rotas” comune a molti altri edifici medievali. Giorni e orari di apertura del cimitero: martedì, mercoledì, giovedì, sabato, domenica: ore 8.00 – 18.00. Lunedì e venerdì 15.00 – 18.00. Tel. 0565 838731. Visite all’interno della Pieve di San Giovanni: chiedere al custode nelle mattine feriali, oppure in occasione di visite guidate organizzate. (In occasione delle festività dei santi e dei morti il cimitero è aperto dal 27 ottobre al 7 novembre con orario continuato dalle 8.00 alle 17.00)

 

PARCO E MUSEO DELLA ROCCA DI CAMPIGLIA

Il complesso monumentale della Rocca di Campiglia, dopo un accurato e rispettoso restauro è stato inaugurato e aperto il 7 giugno 2008. La rocca occupa un’area semicircolare sulla collina più alta di Campiglia a quota 281 m s.l.m., comprende l’edificio del cassero o dongione, l’antica cisterna, l’imponente parete merlata con bifora dell’edificio gentilizio (sec. XI – XV) e l’acquedotto degli anni ’30 del XX secolo. Gli edifici ospitano il museo dei reperti della rocca, e quello della storia del borgo medievale di Campiglia dove ancora sono evidenti le strutture delle case torri pisane. Gli edifici sono al centro di un parco delimitato dalle mura di cinta della Rocca punteggiate da bastioni.

 MUSEO DELLA ROCCA DI CAMPIGLIA: Con l'obiettivo di ricostruire la vita antica vita della comunità, sono stati collocati nel cassero i reperti archeologici rinvenuti durante gli scavi della Rocca appartenuta alla famiglia della Gherardesca. Tra questi reperti si segnalano una corazzina quasi integra, un elmo e una piccola collezione di armi. L'esposizione comprende anche interessanti e gradevoli pannelli didattici. Il museo è gestito dalla società Parchi Val di Cornia. Informazioni tel. 0565.226445. Il parco della Rocca è visitabile gratuitamente tutti i giorni dell'anno dalla mattina al tramonto, in estate fino alle ore 22.00. L'ingresso può essere riservato in caso di eventi a pagamento o a numero chiuso.

 

TEATRO DEI CONCORDI

Teatro di origine ottocentesca con palchi e platea contenente complessivamente circa 200 posti. Inaugurato il 26 dicembre 1867 poteva contenere fino a seicento spettatori. Dopo varie vicissitudini e altrettanti passaggi di proprietà fra pubblico e privato, il teatro chiude i battenti una prima volta nel 1929 (“svolgendo attività solo in occasione dei veglioni promossi dalle patriottiche organizzazioni cittadine”), li riapre nel 1938, diventa cinema, viene ristrutturato nel 1964 (soppressione del golfo mistico, riduzione del palcoscenico, aumento dei pal chi che passano a quarantaquattro), supera il rischio di essere trasformato in “civili abitazione”, fino al 1974 anno in cui il Comune decide di acquistarlo e ne affida la gestione ad un comitato specifico, il cui impegno termina nel 1982 quando chiude per inagibilità. Parte una lunga opera di restauro che si conclude il 21 aprile 1990 con l'inaugurazione affidata ad uno spettacolo di Anna Proclemer. Negli ultimi anni è stato gestito dall'associazione nuovo teatro dell'Aglio in collaborazione con Fondazione Toscana Spettacolo. Attualmente stanno per essere avviati alcuni lavori di adeguamento sugli impianti, dopodiché l'amministrazione comunale bandirà una gara per la gestione. Via Aldo Moro, 1- 57021 Campiglia Marittima (Li) - Tel. 0565 837028.

 

 

MUSEO D’ARTE SACRA

Allestito nella Sala delle Volte della Chiesa di San Lorenzo e inaugurato nel 2004, dopo il recupero e l'adeguamento della sala per quest’uso, il museo d’Arte Sacra presenta un’interessante raccolta d’oggetti d’uso liturgico e devozionale che costituiscono il patrimonio storico artistico della chiesa di San Lorenzo. Museo d’Arte Sacra. La Sala delle Volte non è parte integrante dell’architettura della chiesa, ma apparteneva ad un’antica costruzione precedente, probabilmente una prestigiosa residenza che una volta abbattuta, è stata riutilizzata a modo di fondamenta di questa chiesa. Questo spazio, utilizzato, a giudicare dagli affreschi databili al XV secolo, come luogo di preghiera fa da cornice ad una raccolta d’oggetti che percorrono i momenti storici più rilevanti della storia della parrocchia campigliese. Fra i vari pezzi da segnalare un cinquecentesco Cristo di bronzo attribuito a Giambologna, un Parato in terzo, in pregiato tessuto di Gros di Tour arricchito con fili d’oro e d’argento datato intorno alla fine del ‘600, una pace in bronzo della scuola di Andrea Guardi (fine ‘400 inizio ‘500). Dove e quando: Via della Libertà – 57021 Campiglia Marittima. Per informazioni e visite contattare il parroco: tel. 0565.838788.

 

 

MUSEO DEL MINERALE

Il museo ha sede nel Palazzo Pretorio. Per informazioni contattare direttamente il presidente del Circolo Mineralogico (3336133700) Costituito nel 1968, il Circolo Mineralogico Toscano (C.M.T.) è stato il primo Circolo Mineralogico Italiano. La sua fondazione è frutto della volontà di un gruppo di minatori e di appassionati di collezionismo minerale. Questo circolo ha operato in tutta Italia con conferenze e mostre sulla mineralogia con valenza scientifica. In oltre, il C.M.T. svolge attività didattiche nelle scuole ed è a disposizione di scolaresche e privati anche in periodo di chiusura. Nel museo si possono ammirare, prevalentemente, campioni dei minerali che sono stati estratti durante lo sfruttamento del ricco sottosuolo campigliese, ed anche minerali che sono stati catalogati con una nomenclatura che fa pieno riferimento alla Costa degli Etruschi come il caso del l’Ilvaite, ma si possono vedere, inoltre, notevoli esemplari di minerali provenienti da tutto il mondo.

 

MAUSOLEO ROMANO DI CAIO TREBAZIO

Il Mausoleo romano di Caldana detto di Caio Trebazio dal nome di un nobile romano che sembra esserne stato il destinatario è un monumento funebre. Di questo che doveva essere un edificio splendido, rimane solo lo scheletro, perché in origine era tutto ricoperto di marmo. Da qui si presume che il costo di realizzazione fosse stato altissimo e che la persona che vi fu sepolta fosse stata molto importante. L’appartenenza del Mausoleo alla Gens Trebatia, una delle più facoltose del periodo aureo, è suggerito dallo storico massetano Don Enrico Lombardi, il quale riferisce che presso Venturina fosse stato ritrovato un sigillo appartenente alla Gens, raffigurante un volto giovanile, ma secondo successivi studi del prof. Piero Cavicchi dell'associazione Sosam, questa era solo un’ipotesi. Sicuramente il proprietario era un latifondista che poteva permettersi la realizzazione di una così preziosa opera. I due cartelli illustrativi, disposti su due piccole aree di sosta vicino al mausoleo, indicano che questo monumento si trova, come tanti altri del genere, ora scomparsi, lungo il tracciato dell’antica Aurelia, visibile nelle adiacenze del mausoleo. Dove: Venturina Terme - Via Mattarella lato via dei Molini. Su Caio Trebazio suggeriamo un approfondimento con l'articolo recentemente pubblicato da Piero Cavicchi sulla rivista Maritima. Scarica il testo in pdf.

 

 

CALIDARIO TERME ETRUSCHE

Le acque termali della valle del Cornia e le loro benefiche proprietà erano note alle popolazioni etrusche e romane che qui si insediarono svolgendo varie attività come testimoniano i noti siti archeologici disseminati sul territorio. A poche centinaia di metri di distanza dal Calidario si trova ad esempio "Mausoleo di Caio Trebazio" (vedi alla voce).Ora il moderno centro termale del Calidario sorge attorno alle sorgenti del laghetto caldo un tempo chiamato Bottaccio e il suo stile si ispira all’antica cultura del benessere cara agli etruschi e ai romani. Il centro è aperto da marzo a lle feste natalizie compresa l’epifania. Durante la chiusura invernale di circa due mesi viene effettuata  la manutenzione e la pulizia del laghetto. www.calidario.it

 

 

TERME DI VENTURINA

L'efficacia delle cure termali e' pienamente riconosciuta dal Ministero della Sanità, che dal 1994, ha definito le patologie curabili presso gli stabilimenti termali. Le proprietà terapeutiche delle acque di caldana, a Venturina Terme, sono particolarmente indicate per le seguenti tipologie: Malattie dell'apparato respiratorio, Malattie otorinolaringoiatriche, Malattie reumatiche delle ossa e delle articolazioni, Malattie del canale digerente, Malattie del fegato e delle vie biliari, Malattie della pelle, Vasculopatie periferiche. Le Terme sono aperte da maggio a ottobre. www.termediventurina.it

 

PARCO ARCHEOMINERARIO DI SAN SILVESTRO www.parchivaldicornia.it   tel. 0565 226445.

Situato alle spalle di Campiglia Marittima e del promontorio di Piombino, il parco si estende su un’area di circa 450 ettari. I percorsi di visita si snodano tra musei, gallerie minerarie, un borgo medioevale, Rocca San Silvestro, di fonditori e minatori fondato circa mille anni fa, e sentieri di interesse storico, archeologico, geologico e naturalistico. La visita del Parco inizia dal museo dell’Archeologia e dei Minerali, presso l’edificio della Biglietteria, e prosegue, con una guida esperta, nella Miniera del Temperino, alla scoperta dell’evoluzione delle tecniche di ricerca ed estrazione dei minerali e della bellezza e fascino del mondo sotterraneo. Uscendo dalla Miniera si sale verso l’area di Pozzo Earle, dove gli allestimenti dei Musei delle Macchine Minerarie e dei Minatori raccontano al visitatore gli ultimi decenni di storia mineraria. Si arriva così alla visita in treno della Galleria Lanzi-Temperino, ripercorrendo il tragit to dei minerali, dalle miniere della Valle del Temperino agli impianti di trattamento della Valle dei Lanzi. All’arrivo del treno in Valle Lanzi, i visitatori possono infatti notare impianti minerari che, nati per la flottazione del minerale, furono riconvertiti in impianti per la frantumazione del calcare. Sullo sfondo di Valle Lanzi spiccano i resti della medioevale Rocca San Silvestro, che rappresenta il cuore del Parco e della sua visita. Area naturale Protetta di Interesse Locale (L.R.49/1995)

 

CASA TONCELLI, OVVERO "IL PIANEROTTOLO"

Si chiama “Il pianerottolo”, è uno studio d'arte, o meglio, una vera e propria casa, quella dell'artista Daniele Toncelli, dove è vissuto e dove hanno abitato i suoi genitori e dove per anni è stata in attività la galleria di famiglia, "Il pianerottolo" appunto. Si trova a Venturina Terme in via Trieste n. 19 ed ospita permanentemente un'antologica del pittore originario di Venturina e ora residente a Piombino. Periodicamente la struttura viene aperta alle visite per mostre a tema o per l'antologica sempre allestita, con oltre 300 bellissime opere, e comunque può essere visitata, gratuitamente, tutto l'anno, su appuntamento telefonando al 3405681740.

 

PER GLI APPASSIONATI DI SPELEOLOGIA

Per chi voglia conoscere la localizzazione delle grotte nel comune di Campiglia si rimanda alla mappa dei siti della provincia, dal sito del Storia del Gruppo Speleologico Archeologico Livornese. Il gruppo (GSAL) nasce nel 1972, data in cui inizia la collaborazione con l’allora Museo Provinciale di Storia Naturale di Livorno, nella cui sede di Via Roma 234 è ospitato dal 1979. Vai alla mappa delle grotte:

http://www.speleolivorno.it/mappa-delle-grotte-della-provincia-di-livorno

 

ALTRI LUOGHI DI INTERESSE

A Venturina Terme: Parco dei Laghetti e Lago del Molino (un parco urbano lacustre dove il torrente d'acqua calda "Fossa Calda" scorre tra i giardini formando due laghetti che sono utilizzati anche per l'irrigazione dei campi, suggestivo al tramonto, è luogo prescelto da uccelli migratori e da alcune specie stanziali quali cigni e anatre), Dipinti murali realizzati dall’Accademia di Belle Arti di Firenze "Nel grande bosco..." e “In cammino verso il grande bosco” (240 metri quadrati di dipinti sulle facciate della scuola Materna Arcobaleno - viale del Popolo); a Campiglia M.ma: Passeggiata dell'Unità d'Italia; Fonte Corboli, Fonte di Sotto, Fonte di Capattoli, Tabernacolo e Affresco di San Antonio Abate.


Per iscriversi a questa newsletter settimanale:

LINK

Condividi questo contenuto

Notizie correlate

100 mete soffritti
Pubblicata: ven 17 nov, 2017
Campiglia Marittima tra le 100 mete d’Italia d’eccellenza premiate il 16 dicembre a Roma a Palazzo Madama. La sindaca Rossana Soffritti ha rappresentato il Comune nella sala Koch del Senato, ....
Copertina inventario preunitario
Pubblicata: gio 02 nov, 2017
Il Comune di Campiglia Marittima - in collaborazione con la cooperativa Diderot e S.E.Fi. srl (i due soggetti partner del Comune nella gestione scientifica e nella gestione del servizio al pubblico) aderisce ....
Palazzo Pretorio facciata stemmi
Pubblicata: sab 28 ott, 2017
Nel  mese di novembre i servizi del polo culturale e museale di Palazzo pretorio a Campiglia Marittima, Biblioteca dei Ragazzi, Mostra museo permanente “Carlo  Guarnieri” e Archivio ....

Eventi correlati

Copertina inventario preunitario
Palazzo Pretorio Campiglia Marittima -Archivio Storico -
sab 04 nov, 2017
- Leggi le informazioni
locandina sagra autunno 2017
Campiglia Marittima - Centro storico -
Dal 28-10-2017
al 05-11-2017
cappello bersagliere
Campiglia Marittima - Piazza della Repubblica -
sab 09 set, 2017
- Sabato 9 settembre alle 21 la fanfara dei bersaglieri di Cecina e Lucca sarà in concerto a Campiglia Marittima, in ....
- Inizio della pagina -
Comune di Campiglia Marittima
(Provincia di Livorno)
Via Roma, 5 - 57021 Campiglia Marittima (LI)
P. IVA 00345300495 - C.F. 81000450494
Il portale del Comune di Campiglia Marittima (LI) è un progetto realizzato da Internet Soluzioni S.r.l. con il CMS ISWEB ®
Il progetto Comune di Campiglia Marittima (LI) è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it