Comune di Campiglia Marittima (LI)

Inaugurazione Nuovi percorsi nei Parchi

guida alla ricerca
Ricerca assistita
Mentre digiti nella casella di ricerca la funzione di completamento automatico ti offre diverse soluzioni di ricerca
Media bordo
Veduta di Campiglia
Logo Comune di Campiglia Marittima
Notizie - Notizie 2018
Home » Documentazione » Notizie » Notizie 2018
media_bianco 4x4
gio 29 mar, 2018

locandina 30 marzo 2018
Inaugurazione Nuovi percorsi nei Parchi

 

NUOVI PERCORSI, RESTAURI E ALLESTIMENTI NEI PARCHI E MUSEI DELLA VAL DI CORNIA

L’inizio delle festività pasquali è caratterizzato dall'inaugurazione, domani venerdì 30 marzo, dei recenti interventi di restauro e valorizzazione che hanno interessato il Parco archeologico di Baratti e Populonia, il Parco archeominerario di San Silvestro a Campiglia Marittima e il Museo archeologico del Territorio di Populonia a Piombino. Progetti pensati per rendere l’archeologia accessibile, per una visita senza barriere e un’accessibilità intesa non solo nell’accezione più ristretta come abbattimento delle barriere architettoniche, ma anche come superamento delle barriere culturali, cognitive e sensoriali.

IL PROGRAMMA DELL’INAUGURAZIONE

Giornata inaugurale  venerdì 30 marzo. Alle ore 10 l’appuntamento è al Parco archeologico di Baratti e Populonia, vicino all’Acropoli, per la presentazione dei nuovi percorsi di visita (realizzati con finanziamento di Ales spa). Dopo i saluti istituzionali si partirà con le visite guidate che mostreranno tutte le novità realizzate. Il percorso sarà animato anche da figuranti del gruppo di rievocazione storica Anticae Viae – Suodales.

Interverranno:

  • Francesco Ghizzani Marcìa, Presidente Parchi Val di Cornia SpA
  • Massimo Giuliani, Sindaco Comune di Piombino
  • Luigi Paglialunga, Ales SpA
  • Andrea Muzzi, Andrea Camilli, Soprintendenza ABAP Pisa-Livorno
  • Stefano Casciu, Polo Museale della Toscana
  • Eugenio Giani, Presidente Consiglio Regionale della Toscana

Alle ore 16 l’evento si sposta al Parco archeominerario di San Silvestro dove sarà presentato il restauro della Rocca, realizzato con finanziamento della Regione Toscana cofinanziato dal Comune di Campiglia Marittima. Anche in questo caso, dopo i saluti istituzionali avranno inizio le visite guidate al villaggio, anche nelle aree non accessibili prima dell’opera di restauro.

La Rocca prenderà vita anche con la presenza di figuranti in costume medievale, grazie alla collaborazione con l’Ente Valorizzazione di Campiglia Marittima, l’Associazione Porta a Terra di Piombino e i ragazzi dell’alternanza scuola lavoro della 3^ C turismo dell’ISIS Einaudi Ceccherelli.

La giornata si concluderà con apericena a Villa Lanzi.

Interverranno:

  • Francesco Ghizzani Marcìa, Presidente Parchi Val di Cornia SpA
  • Rossana Soffritti, Sindaca Comune di Campiglia Marittima
  • Gianni Anselmi, Presidente II Commissione Consiglio regionale della Toscana
  • Monica Barni, Vice Presidente della Regione Toscana

APPROFONDIMENTO

I PROGETTI REALIZZATI

 

BARATTI POPULONIA

Il Parco archeologico di Baratti e Populonia (in particolare l’area dell’Acropoli) è stato oggetto di un importante progetto di conservazione e valorizzazione, finanziato da Ales - Arte Lavoro e Servizi S.p.A per un importo complessivo di € 1.000.000,00, alla cui definizione hanno contribuito più soggetti (Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio, Comune di Piombino, Parchi Val di Cornia S.p.A., Università) nell’ottica di assicurare continuità e coordinamento fra le fasi della ricerca scientifica, del consolidamento e restauro delle strutture e della successiva valorizzazione e fruizione dei beni archeologici, presenti nel sistema dei parchi e nell’intero promontorio di Populonia. L’idea sostanziale è che, se è vero che la valorizzazione del patrimonio culturale si alimenta della ricerca, è altresì vero che a sua volta la ricerca trae dalla valorizzazione stimoli, idee, obiettivi e non solo giustificazione sociale e culturale. La valorizzazione può essere intesa, in altri termini, come parte costitutiva delle stesse scelte di conoscenza. Nell’elaborare le linee di sviluppo del progetto si è quindi tenuto conto da un lato delle esigenze di tutela del patrimonio, accentuate dalla fruizione e dall’avanzare della ricerca archeologica e dall’altro delle esigenze dei visitatori, in termini soprattutto di comprensione del dato archeologico e di ampliamento dei servizi partendo proprio da una analisi delle criticità emerse durante la gestione.

Gli interventi sono decisamente importanti e hanno completamente cambiato l’impatto visivo e cognitivo dell’area archeologica: è stata realizzata la ricostruzione dell’intero basamento di uno dei templi, sono stati resi visibili al pubblico pavimenti musivi restaurati, è stato creato un nuovo percorso di visita che costeggia le antiche mura. Inoltre si sono conclusi importanti lavori di restauro sulla strada basolata, oltre ad un primo restauro conservativo sulla terrazza dell’edificio de Le Logge, al complesso termale con pavimento in spicatum e ambiente con nicchie, per salvaguardarne gli intonaci parietali e il pavimento. Sulla terrazza de Le Logge è previsto un nuovo percorso, con uno spettacolare punto panoramico e la possibilità di ammirare il ninfeo monumentale che in origine ospitava il Mosaico dei Pesci, esposto oggi al Museo Archeologico del Territorio di Populonia, di cui è stata collocata in situ una co pia, realizzato secondo la tecnica musiva tradizionale.

L’Acropoli è stata oggetto anche di un altro significativo progetto: nell’area delle capanne sul Poggio del Telegrafo è stato ricostruito un importante edificio capannicolo di fine VIII sec. a.C., luogo di riunione dell'élite populoniese di epoca villanoviana, chiamata "La casa del Re" per le evidenze relative all'atto di  fondazione della città. La capanna è stata realizzata secondo le metodologie dell’archeologia sperimentale ed è posizionata nelle immediate vicinanze dell'area indagata così da permettere un facile raffronto della struttura ricostruita con l'evidenza del dato archeologico, ampliandone la portata didattica.

SAN SILVESTRO

Nel Parco archeominerario di San Silvestro, il progetto per il restauro del villaggio medievale della Rocca (finanziato dal Programma Operativo Regionale FESR 2007-2013 per un importo complessivo di € 800.000,00, di cui un 20% cofinanziato dal Comune di Campiglia Marittima), è frutto di un lavoro multidisciplinare. Ha rappresentato un momento di riflessione per considerare il restauro non soltanto come un’operazione indispensabile per la conservazione del patrimonio, ma anche come opportunità di conoscenza e sperimentazione, oltre che come doverosa occasione per trasmettere e ‘rendere fruibile a tutti (addetti e non addetti ai lavori) ciò che stiamo conservando’.

A distanza di oltre venti anni dall’inaugurazione del parco di San Silvestro, e dai primi lavori di consolidamento delle murature, era divenuto imprescindibile eseguire un intervento di restauro della Rocca per consolidare le strutture murarie sottoposte a un continuo processo di degrado causato dagli agenti atmosferici e dalla frequentazione dell’area da parte di oltre 30.000 visitatori all’anno.

Questo progetto tuttavia ha rappresentato anche una preziosa opportunità per riprendere, insieme al Dipartimento di Scienze Storiche e dei Beni Cultuali dell’Università di Siena e al Dipartimento di Architettura dell’Università di Firenze, il filo rosso della ricerca alla Rocca di San Silvestro.

L’intervento di restauro, da tempo atteso per garantire l’integrità del villaggio medievale che è luogo simbolo del parco, non è stato dunque soltanto il consolidamento strutturale del sito archeologico, ma un’occasione per implementare le conoscenze facendo agire insieme diverse discipline e professionalità.

Proprio nell’ambito del cantiere di restauro è stato possibile anche portare a compimento un progetto già avviato di archeologia sperimentale riguardante le tecnologie produttive e l’edilizia di età Medievale, che ha visto operare in sinergia archeologi, architetti, maestranze del settore e professionisti dedicati alla fruizione.

INFO:0565226445

Condividi questo contenuto

Notizie correlate

biblioragazzi
Pubblicata: ven 31 ago, 2018
Si avvisa che la Biblioteca dei ragazzi "Il Palazzo dei Racconti" con sede a Palazzo Pretorio, e conseguentemente i servizi connessi (Archivio storico e Museo Guarnieri)  resteranno chiusi nel giorno ....
torre orologio palazzo pretorio
Pubblicata: lun 30 apr, 2018
Dal 2 maggio la Biblioteca dei Ragazzi avrà il seguente orario: Mercoledì, giovedì e venerdì dalle 10:15 alle 13:15; dalle 14:00 alle 16:30. Primo e terzo sabato del mese dalle ....
Palazzo Pretorio facciata stemmi
Pubblicata: sab 28 ott, 2017
Nel  mese di novembre i servizi del polo culturale e museale di Palazzo pretorio a Campiglia Marittima, Biblioteca dei Ragazzi, Mostra museo permanente “Carlo  Guarnieri” e Archivio ....

Eventi correlati

mostra cecchino 4 nov 2018
Campiglia Marittima - Centro Civico Mannelli -
Dal 04-11-2018
al 30-11-2018
- CINQUE ARTISTI PER TRAMANDARE LA MEMORIA DELL’ALBERO DI CECCHINO DOMENICA 4 NOVEMBRE AL MANNELLI Domenica 4 novembre ....
i concerti della pieve nuova grafica
Pieve di san Giovanni - Santuario di madonna di Fucinaia - parco Archeominerario di San Silevstro -
Dal 24-06-2018
al 29-07-2018
- Vai alla sezione con il programma completo dei concerti 2018   Le date: 24 giugno 1 luglio 8 luglio 15 luglio 19 luglio 25 ....
Albero di Cecchino 2005
Via 25 Luglio Viale Mussio - Campiglia Marittima -
lun 05 feb, 2018
- Lunedì 5 febbraio 2018 ore 10:30 Programma: • Saluti istituzionali • Benedizione del nuovo albero • ....
- Inizio della pagina -
Comune di Campiglia Marittima
(Provincia di Livorno)
Via Roma, 5 - 57021 Campiglia Marittima (LI)
P. IVA 00345300495 - C.F. 81000450494
Il portale del Comune di Campiglia Marittima (LI) è un progetto realizzato da ISWEB S.p.A. con la soluzione eCOMUNE
Il progetto Comune di Campiglia Marittima (LI) è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it