Comune di Campiglia Marittima (LI)

I Comuni si accollano le spese per il mantenimento del Giudice di Pace

guida alla ricerca
Ricerca assistita
Mentre digiti nella casella di ricerca la funzione di completamento automatico ti offre diverse soluzioni di ricerca
Media bordo
Veduta di Campiglia
Logo Comune di Campiglia Marittima
Notizie - Notizie ed Eventi del 2012
Home » Documentazione » Notizie » Notizie ed Eventi del 2012
media_bianco 4x4
lun 12 nov, 2012

Stemma Campiglia 1
I Comuni si accollano le spese per il mantenimento del Giudice di Pace

Approvata dalla giunta municipale di Piombino la delibera che consentirà di richiedere al Ministero di Giustizia il mantenimento dell’ufficio di Giudice di Pace a Piombino. Il decreto legislativo del 7 settembre scorso, infatti, ha disposto la soppressione di molti uffici territoriali, tra cui anche quello di Piombino, prevedendo comunque la possibilità da parte degli enti locali interessati, anche consorziati tra di loro, di richiedere e ottenere il mantenimento del servizi facendosi integralmente carico delle spese di funzionamento, compreso il personale amministrativo.
Il Giudice di Pace è l’organo di giustizia più vicino al cittadino, che svolge importanti funzioni in materia di contenzioso, oltre a rilevanti compiti di conciliazione. Il Comune di Piombino, in piena intesa con l’associazione forense, si è attivato da mesi per evitare la perdita di questo servizio avviando un percorso di valutazione dei costi e di fattibilità economica insieme agli altri Comuni che rientrano nella giurisdizione, San Vincenzo, Campiglia M.ma e Suvereto.
“Nelle more della perfezione dell’accordo con gli altri Comuni del territorio, che hanno già dato segnali positivi, abbiamo confezionato un atto a cui farà seguito la richiesta al Ministero per il mantenimento di questo ufficio giudiziario - afferma il sindaco - e che conclude un percorso avviato ormai già da diversi mesi. Pertanto verrà inviata nei prossimi giorni la domanda di mantenimento della sede nonostante la scadenza non sia ancora definita dal momento che i 60 giorni previsti per inoltrare le richieste decorrono dalla pubblicazione sul bollettino ministeriale, ad oggi non ancora avvenuta.”
Il costo annuale preventivato per mantenere il servizio in loco è di 70.000 euro circa, considerate le utenze, energia elettrica, acqua, telefonia ecc. e il costo del personale. La ripartizione della spesa tra i Comuni dovrebbe essere sulla base del numero degli abitanti di ogni Comune.
Anche l’associazione forense esprime soddisfazione ringraziando l’amministrazione comunale che ha accolto questa possibilità offerta dalla legge. Altrettanto non è stato possibile per la sezione distaccata del Tribunale, soppresso, come in tutto il resto d’Italia, con un decreto governativo senza nessun’altra possibilità di riorganizzazione. “Anche per la vicenda del tribunale - dicono dall’associazione forense- abbiamo lavorato a lungo ma la scelta del Governo non ha lasciato margini, nè a noi né al Comune. A questo proposito pensiamo di organizzare a breve un incontro aperto alla cittadinanza in cui si chiariscano i termini della questione.”
 

Condividi questo contenuto

- Inizio della pagina -
Comune di Campiglia Marittima
(Provincia di Livorno)
Via Roma, 5 - 57021 Campiglia Marittima (LI)
P. IVA 00345300495 - C.F. 81000450494
Il portale del Comune di Campiglia Marittima (LI) è un progetto realizzato da Internet Soluzioni S.r.l. con il CMS ISWEB ®
Il progetto Comune di Campiglia Marittima (LI) è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it