Comune di Campiglia Marittima (LI)

La città dei bambini

guida alla ricerca
Ricerca assistita
Mentre digiti nella casella di ricerca la funzione di completamento automatico ti offre diverse soluzioni di ricerca
Media bordo
Veduta di Campiglia
Logo Comune di Campiglia Marittima
La città dei bambini
Home » Servizi on-line » La città dei bambini
media_bianco 4x4

Logo della Città dei bambini


Una festa per completare il percorso annuale 

volantino festa 4 giugno


La città dei bambini: Il progetto e il lavoro svolto

Il progetto della città dei bambini si pone l’obiettivo di dar voce ai bambini, di chiedere loro come vorrebbero i luoghi nei quali quotidianamente trascorrono il loro tempo, nei quali ogni giorno vivono. A questi bambini il progetto chiede di mettere in evidenza le contraddizioni che vedono nella loro comunità, le paure che provano loro e i loro genitori, i bisogni dei più piccoli, di mettere in discussione i comportamenti degli adulti che non ritengono giusti e tutto ciò che credono possa migliorare la qualità della vita nel loro Comune. Le sollecitazioni che scaturiranno da questo percorso potranno essere suggerimento e stimolo per migliorare la società nella quale viviamo, a partire da un inconsueto punto di vista che è quello dei più piccoli e che normalmente non viene preso in considerazione.

 Per l’attuazione del progetto “decoro urbano” è stata prevista l’attivazione di laboratori da parte dell’Amministrazione Comunale in collaborazione con le educatrici della Cooperativa Di Vittorio che gestiscono la ludoteca comunale. Gli incontri sono mensili in orario extra scolastico e interessano per ciascuna classe coinvolta un rappresentante che entra così a far parte del Consiglio dei bambini. La scelta del rappresentante è avvenuta tramite una votazione in classe degli stessi alunni. E’ stata richiesta anche la nomina di un sostituto per permettere al Consiglio di lavorare in caso di assenze prolungate dovuto a malattie del titolare. Gli incontri si tengono presso la ludoteca Arricciaspiccia di Venturina e presso la biblioteca dei ragazzi sita all’interno di Palazzo Pretorio a Campiglia M.ma.

Gli incontri sino ad oggi organizzati hanno mostrato subito un forte interesse da parte dei ragazzi coinvolti che si sono rivelati sino ad oggi partecipi ed attivi nel lavoro di riflessione e progettazione dello spazio verde del Parco Altobelli e della pertinenza della scuola elementare Amici di Campiglia. I bambini  hanno avuto modo di conoscere e studiare le aree interessate attraverso l’ausilio  di documentazione che ha parlato loro della storia e dell’attuale impiego che i cittadini stanno facendo di questi luoghi. Con la preziosa guida delle educatrici i piccoli consiglieri hanno potuto approfondire il concetto di “parco”indagando le caratteristiche dell’area pubblica attraverso il loro speciale punto di vista e con il supporto di materiale fotografico e di mappe.

Il primo incontro ha visto infatti la partecipazione del sig. Gianfranco Benedettini il quale ha fatto conoscere ai bambini la storia di Venturina, in particolare del Parco Altobelli e della scuola primaria Amici con particolare riferimento a quello spazio circostante che i bambini utilizzano prima di andare a scuola e subito dopo l’uscita. I bambini facilitati nella comprensione del racconto circostanziato di Benedettini da un questionario (di Proust) preparato per loro dalle educatrici, si sono dimostrati molto interessati e partecipi, intervenendo e ponendo tutti, domande e approfondimenti.

Durante gli incontri sino a oggi susseguitisi i bambini hanno potuto approfondire e studiare l’area e lavorare sulle idee da realizzare grazie anche al materiale fotografico come raccolto dalle educatrici e alle mappe fornite dall’Ufficio tecnico del Comune, debitamente ingrandite per consentire ai bambini di lavorarci sopra con più facilità.

I bambini non hanno soltanto lavorato in “laboratorio”, ma sono anche usciti a studiare il campo come veri professionisti e progettisti. I due incontri successivi, infatti, sono stati dedicati alla visita del Parco Altobelli e della pertinenza verde della scuola Amici di Campiglia. Nel Parco Altobelli i bambini hanno condotto delle interviste alle persone che incontravano per raccogliere il punto di vista dei “grandi” sul tema del decoro di quel luogo. Hanno fatto fotografie e disegni, seguiti con l’occhio tecnologico di un volontario dell’Associazione Clessidra che ha documentato l’esperienza dei bambini ed aiutato le educatrici nel lavoro di sorveglianza e supervisione. A Campiglia invece la visita è stata fatta in prossimità della scuola primaria Amici. In questa occasione il punto di ritrovo è stato la Biblioteca dei ragazzi presso il Palazzo Pretorio, che per l’occasione ha aperto i propri locali alla città dei bambini. Qui sono stati consegnati ai bambini dei questionari così che potessero condividerli con i loro compagni classe in modo da raccogliere il punto di vista anche dei bambini che non partecipano in prima persona al progetto.

L’obiettivo condiviso tra i soggetti attori del progetto è che ciò che viene discusso in sede di Consiglio possa ritornare alla classe affinché i rappresentanti non siano solo rappresentanti di sé stessi, ma anche dei loro compagni e delle loro idee. A questo proposito importante è stato il contributo delle insegnanti di ciascuna classe, che accogliendo molto positivamente il progetto hanno debitamente preparato i bambini che erano stati eletti alla responsabilità e all’impegno del lavoro che avrebbero dovuto svolgere all’interno della Città dei Bambini ed al significato profondo del progetto.

 

 

 



 

Condividi questo contenuto

- Inizio della pagina -
Comune di Campiglia Marittima
(Provincia di Livorno)
Via Roma, 5 - 57021 Campiglia Marittima (LI)
P. IVA 00345300495 - C.F. 81000450494
Il portale del Comune di Campiglia Marittima (LI) è un progetto realizzato da Internet Soluzioni S.r.l. con il CMS ISWEB ®
Il progetto Comune di Campiglia Marittima (LI) è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it