Archivio notizie

 26-lug-22
Ordinanza sindacale con disposizioni per la prevenzione di incendi
La sindaca Alberta Ticciati ha emanato un'ordinanza con stringenti disposizioni di prevenzione.
Si rafforzano le misure locali per prevenire gli incendi boschivi sul territorio comunale, la Sindaca ha emanato da qualche giorno un'ordinanza, la n. 9 del 21 luglio 2022, sull’Applicazione delle misure di prevenzione rischio incendi boschivi, che prende avvio dall’attuale periodo particolarmente critico e, richiamando le norme generali in materia (regolamento di Polizia Rurale, Piano Comunale di Protezione Civile, Regolamento forestale della Toscana). La sindaca ordina quanto segue:
1) Aree a coltura cerealicola o foraggera
I proprietari, agli affittuari e ai conduttori dei campi a coltura cerealicola e foraggera, a conclusione delle operazioni di mietitrebbiatura o sfalcio, devono prontamente e contestualmente realizzare perimetralmente e all'interno alla superficie coltivata una fascia sgombra da ogni residuo di vegetazione, per una larghezza continua e costante di almeno 10 metri e, comunque, tale da assicurare che il fuoco non si propaghi alle aree circostanti e/o confinanti;
2) Aree boscate e aree rurali (L.R. 39/00; L.R. 65/14)
I proprietari, affittuari e conduttori a qualsiasi titolo di aree boscate e rurali confinanti con insediamenti residenziali, turistici o produttivi, strutture viarie, ricadenti nelle aree a rischio incendi boschivi individuate nel Piano Comunale di Protezione Civile, devono provvedere a proprie spese, a realizzare e a mantenere una fascia parafuoco di protezione nella loro proprietà, secondo le indicazioni del Piano Antincendi boschivi
regionale in corso di validità.
3) Attività turistiche e ricettive
I proprietari, i gestori ed i conduttori di campeggi, villaggi turistici, alberghi e strutture ricettive insistenti su aree urbane o rurali esposte al pericolo di incendi boschivi, devono assicurare la discontinuità del combustibile vegetale in senso verticale e
orizzontale delle aree a verde del proprio insediamento, al fine di regolare lo sviluppo della vegetazione e mantenere in efficienza e sicurezza le stesse aree, in linea con quanto previsto dal Regolamento Forestale della Toscana e dal vigente Piano Antincendi Boschivi.
4) Vigilanza
Gli Organi di Polizia sulla base delle disposizioni dettate dai singoli Comandi di appartenenza, la Polizia Locale nonché tutti gli Enti territoriali preposti, sono incaricati di vigilare sulla stretta osservanza della presente Ordinanza, oltre che di tutte le Leggi e Regolamenti in materia di incendi boschivi e di interfaccia perseguendo i trasgressori a termini di Legge.
5) Sanzioni
La mancata osservanza degli obblighi e dei divieti sopra indicati, comporterà l'applicazione delle sanzioni già previste dalla legislazione vigente, ivi incluse le sanzioni penali, previste dalle normative statali sulle materie disciplinate dalla presente ordinanza.
In generale le norme prevedono:
nel periodo a rischio di incendio boschivo tutti gli abbruciamenti di residui vegetali agricoli e forestali sono vietati su tutto il territorio regionale e che nello stesso periodo a rischio nei boschi e nelle aree assimilate sono vietate anche l'accensione di fuochi e di carbonaie; l'uso di strumenti o attrezzature a fiamma libera o che possano produrre scintille o faville; l'accumulo o lo stoccaggio all'aperto di fieno, di paglia o di altri materiali facilmente infiammabili. L’accensione di fuochi nel periodo a rischio di incendio è consentita esclusivamente per la cottura di cibi in bracieri e barbecue situati in abitazioni o pertinenze.
 
Autore Ufficio stampa
 
 

Altre notizie correlate

Installate colonnine per e-bike a Campiglia e Venturina
Installate colonnine per e-bike a Campiglia e Venturina
02-ago-22
Favorire la mobilità leggera di cittadini e turisti. E’ con questo obiettivo che il comune di Campiglia Marittima, ....
Anticipato a sabato 11 giugno il periodo di alto rischio incendi boschivi
Anticipato a sabato 11 giugno il periodo di alto rischio incendi boschivi
10-giu-22
La Regione Toscana con decreto dirigenziale n. adozione 11155/08.06.2022 ha anticipato l'istituzione del periodo ad alto ....
Convocazione Commissione consiliare Filiera agroalimentare
Convocazione Commissione consiliare Filiera agroalimentare
10-giu-22
Ai sensi del vigente Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale, la Sindaca ha convocato la Commissione consiliare ....
Bollettino fitosanitario settimana da giovedì 17 giugno
Bollettino fitosanitario settimana da giovedì 17 giugno
17-giu-21
Ecco i bollettini di questa settimana. Vite Progredisce lo sviluppo della coltura. Le temperature in aumento e l’assenza ....

Bollettino fitosanitario settimana da giovedì 3 giugno
Bollettino fitosanitario settimana da giovedì 3 giugno
05-giu-21
  Ecco i bollettini di questa settimana. Vite Le temperature in aumento di questi ultimi giorni, e la disponibilità ....
Bollettino fitosanitario settimana da 5 settembre 2020
Bollettino fitosanitario settimana da 5 settembre 2020
05-set-20
OLIVO Le piogge cadute negli ultimi giorni hanno favorito l’accrescimento dei frutti, le temperature più miti rendono ....
Bollettino fitosanitario settimana da giovedì 13 agosto 2020
Bollettino fitosanitario settimana da giovedì 13 agosto 2020
14-ago-20
  OLIVO Nei bollettini provinciali è riportata un’analisi della situazione sino a questo punto, che evidenzia ....
Bollettino fitosanitario settimana da giovedì 6 agosto 2020
Bollettino fitosanitario settimana da giovedì 6 agosto 2020
06-ago-20
OLIVO avanza la fase fenologica che sempre più spesso ha superato “nocciolo indurito”. Nei bollettini provinciali ....

Bollettino fitosanitario settimana da giovedì 16 luglio 2020
Bollettino fitosanitario settimana da giovedì 16 luglio 2020
17-lug-20
OLIVO E’ diffusamente iniziata, e procede velocemente, la fase di indurimento del nocciolo. Nei bollettini provinciali ....
Bollettino fitosanitario settimana da giovedì 9 luglio 2020
Bollettino fitosanitario settimana da giovedì 9 luglio 2020
10-lug-20
OLIVO Procede l'ingrossamento dei frutti la formazione e l’indurimento del nocciolo. Nei bollettini provinciali il ....